15 Ottobre 2020 - 10:30

    17 ottobre 2020 | Giornata mondiale per l'eliminazione della povertà: oltre la pandemia

    Scritto da
    Vota questo articolo
    (0 Voti)

    La giornata mondiale per l'eliminazione della povertà è alle porte. Da 7 anni - prima con la campagna Miseria Ladra e poi con la Rete dei Numeri Pari - centinaia di realtà sociali e sindacali si organizzano nella Giornata mondiale per l’eliminazione della povertà per dire a gran voce che questa dovrebbe essere la priorità politica nel nostro paese.

    Negli ultimi 12 anni, in Italia, le persone in povertà assoluta sono raddoppiate, passando da 2 milioni e 113mila nel 2008 a oltre 4,5 milioni nel 2019. Allo stesso tempo, il numero dei miliardari è quasi triplicato: da 12 nel 2008 a 40 nel 2020. Nel rapporto Dignità e non diritti, Oxfam denuncia che a causa dello shock pandemico mezzo miliardo di persone nel mondo rischiano di diventare povere. 

    In un paese come il nostro, dove già prima della pandemia una persona su 3 viveva a rischio esclusione sociale, è preoccupante immaginare quale sarà la situazione dei prossimi mesi, quando finirà il blocco degli sfratti e dei licenziamenti. Per di più ben sappiamo che, dove lo Stato fallisce, più facilmente crescono sistemi di regolazione alternativa, non democratici, collusivi e mafiosi. 

    Vecchie e nuove povertà possono essere affrontate solo ripensando i modelli economici, riconoscendo alcuni diritti fondamentali come quello dell’abitare, e conferendo solidità ai beni comuni a cominciare da scuola e sanità. Per questa ragione la giornata mondiale per l’eliminazione della povertà è l’occasione per chiedere al Governo e al Parlamento che venga data priorità politica all’impegno contro le disuguaglianze, verso un reale cambio di paradigma. Lo faremo in diverse occasioni:

    Sabato 17 alle ore 12:00 Elena Ciccarello - direttrice de Lavialibera, intervisterà in diretta streaming Giuseppe De Marzo - Coordinatore nazionale della Rete dei Numeri Pari, e Don Luigi Ciotti - presidente delle associazioni Libera e Gruppo Abele per commentare insieme quanto stiamo vivendo e parlare delle proposte da mettere in campo per sconfiggere povertà, disuguaglianze e mafie. Sarà possibile seguire l'intervista sia su Facebook (link evento) che sul canale Youtube de Lavialibera (link)

    Nel pomeriggio sarà pubblicata una nostra intervista fatta a Giuseppe De Rita, Presidente del Censis in cui si parlerà di disuguaglianze, povertà, esclusione sociale e penetrazione mafiosa nei territori; dell'impatto della pandemia di Covid-19, delle risposte messe in campo dalla Politica e della necessità di istituzionalizzare un nuovo paradigma che rimetta insieme la giustizia sociale, ambientale ed ecologica. L'intervista sarà disponibile sul sito e sui social della Rete.

    Please publish modules in offcanvas position.

    We use cookies

    Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.