AngeliPress

    AngeliPress

    Fondazione Italia in Salute: Covid, allarme giovani, oltre il 40% avverte disagi psicologici

    A causa del Covid e delle restrizioni, il 16,5% della popolazione afferma di avere sintomi di depressione. Il dato diventa eclatante tra i più giovani: nella fascia tra i 18 e i 25 anni si sale al 34,7%, più del doppio. Un numero confermato da un’altra rilevazione tra la quota di persone che avverte disagi psicologici: il 27,1% nella media della popolazione, che arriva al 40,2% fra i giovani.

    Quasi il 60% dei genitori ritiene rilevante l’impatto psicologico della pandemia sui minori. Il 30% circa pensa che non sia troppo rilevante e con conseguenze durature, mentre quanti non vedono problemi sono sotto la soglia del 10%. Queste alcune delle conseguenze del Covid-19 sulla salute e le abitudini degli italiani emerse dalla ricerca, presentata nei giorni scorsi, della Fondazione Italiana in Salute e realizzata da Sociometrica.

    Più in generale, quasi la metà della popolazione (49,1%) afferma di aver accresciuto il proprio nervosismo in questo periodo: il 43,9% fa meno attività fisica o ha smesso del tutto di farla; il 28,8% sostiene di dormire di meno o avere difficoltà a prendere sonno; il 25,7% afferma che mangia di più o ha smesso di seguire regole alimentari. Inoltre, come già detto, il 16,5% della popolazione afferma di avere sintomi di depressione. Un elemento particolarmente preoccupante, quest'ultimo, soprattutto alla luce del fatto che di solito non si ha piacere ad esternare questa condizione e, spesso, chi ne soffre non ne ha la massima consapevolezza.

    Se guardiamo questi fenomeni dal punto di vista del genere, scopriamo che a essere più colpite sono le donne. In quasi tutti i comportamenti analizzati, l’impatto sulle donne è molto più pesante rispetto a quello sugli uomini. Ad esempio, avverte più di stress il 55,9% delle donne contro il 39% degli uomini. L’unico comportamento che ha un maggiore impatto sugli uomini è la rinuncia allo sport e alle attività fisiche.

    Dall'indagine emerge però anche qualche elemento positivo. Sul cibo c’è un doppio riscontro: da una parte chi si sente a disagio perché non riesce a controllare la sua alimentazione e una parte equivalente che, invece, ci mette più attenzione. Quanto al consumo di alcolici, è addirittura leggermente maggiore il numero di persone che l’ha ridotto rispetto a quelle che l’hanno incrementato. In generale, potremmo dire che la pandemia non ha attecchito su alcune dipendenze come  appunto l’alcol e il fumo.

     

    Evento: La Germania dopo Merkel

    Venerdì 30 aprile 2021,
    Ore 15:30

    Introduce e modera:
    Federico Carli, Presidente dell’Associazione Guido Carli


    Intervengono:
    Pialuisa Bianco, fondatrice del centro studi Longitude e dell’omonima rivista

    Giovanni Castellaneta, già Ambasciatore d’Italia a Washington

    Gianluca Sadun Bordoni, docente di filosofia del diritto all'università di Teramo e direttore del centro Studi «Europa e Mediterraneo»

    Maurizio Serra, già Rappresentante Permanente all’UNESCO a Parigi e alle Nazioni Unite a Ginevra

    Michele Valensise, già Segretario Generale della Farnesina e Ambasciatore a Berlino

     

    Puoi seguire la diretta su: https://us02web.zoom.us/j/86284997231#success

    Progetto Gionata: Perchè a Maggio come cristiani veglieremo per il superamento dell'omotransfobia

    Anche quest'anno, nei giorni precedenti e successivi al 17 maggio (giornata internazionale contro l'omotransbifobia) pregheremo insieme per il superamento della violenza dell’omotransbifobia.
     
    Le veglie di preghiere che avranno luogo, come accade dal 2007, in tutta Europa e in sud America saranno un'occasione per le nostre comunità cristiane per parlare a chi si fa scudo della fede per negare ogni protezione legale e l'accoglienza alle persone LGBT, e ai loro familiari, che subiscono ogni giorno sulla loro pelle questa questa violenza.
     
    Ecco perché come cristiani di buona volontà, LGBT+ e non, come genitori e operatori pastorali vogliamo donare una nostra testimonianza personale sul perché, quest’anno veglieremo con le parole di Giovanni 15,12: “che vi amiate gli uni gli altri, come io vi ho amati, per dire basta a questa ingiusta violenza figlia dei pregiudizi che ancora trovano terreno fertile nella nostra società e, purtroppo, anche nelle nostre comunità cristiane.
     
    Vi invitiamo a contribuire mandando una vostra riflessione a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.  (in Italiano, spagnolo, inglese o francese). Saremo lieti di pubblicarle ogni giorno, sino al 17 maggio, sul sito delle veglie e sul portale Gionata.org.
     
    Dai la tua voce per dare voce al cambiamento nella nostra società e nelle nostre chiese. #TendadiGionata #ProgettoGionata

    Mattarella nomina la scrittrice Edith Bruck Cavaliere di Gran Croce

    Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto al Quirinale la scrittrice Edith Bruck alla quale ha conferito l'onorificenza di Cavaliere di Gran Croce  dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana.  Edith Bruck, di origine ungherese, nasce in una numerosa e povera famiglia ebrea. Nel 1944, poco più che bambina, finisce nel ghetto e di lì ad Auschwitz, Dachau, Bergen-Belsen. Sopravvissuta alla deportazione, dopo anni di pellegrinaggio, approda definitivamente in Italia e ne adotta la lingua. Nel 1962 pubblica il volume di racconti Andremo in città, da cui il marito Nelo Risi trae l’omonimo film.

    Nelle sue opere ha reso testimonianza della Shoah. Ha ricevuto diversi premi letterari ed è stata tradotta in più lingue. Tra le sue opere pubblicate in Italia ricordiamo: Chi ti ama così (Marsilio 1994), L'amore offeso (Marsilio 2002), Lettera da Francoforte (Mondadori 2004), Specchi (Storia e Letteratura 2005), Andremo in città (L'Ancora del Mediterraneo 2006), Quanta stella c'è nel cielo (Garzanti 2009), Privato (Garzanti 2010), Mio splendido disastro (Lampi di Stampa 2011), La donna dal cappotto verde (Garzanti 2012).  

     

    Fonte: www.rainews.it

    Epatite C, Speranza e Franco firmano il decreto per lo screening nazionale gratuito

    Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, e il Ministro dell’Economia e delle Finanze, Daniele Franco, hanno firmato il decreto per lo Screening nazionale gratuito per il virus dell’Epatite C (HCV). Grazie alle risorse stanziate, pari a circa 70 milioni di euro per il biennio 2020-2021, il provvedimento mira a migliorare la possibilità di diagnosi e trattamento precoce della malattia, nonché ad interrompere la circolazione del virus impedendo nuove infezioni.


    “Il decreto approvato rappresenta uno strumento prezioso per il miglioramento della diagnosi precoce dell’epatite C – afferma il ministro Speranza –. Una terapia tempestiva, grazie ai farmaci di ultima generazione, può portare alla guarigione ed evitare l’insorgenza di nuovi casi. Continuiamo a lavorare ogni giorno per una sanità pubblica sempre più vicina alle persone”.

     
    Le operazioni di screening saranno rivolte a tutta la popolazione nata negli anni tra il 1969 e il 1989, ai soggetti seguiti dai servizi pubblici per le Dipendenze (SerD) e ai detenuti in carcere.


    Per un’ampia adesione all’iniziativa, saranno avviate campagne di informazione rivolte alla cittadinanza sull’importanza della diagnosi precoce dell’epatite C e specifiche iniziative di formazione per il personale sanitario coinvolto.

    Oggi su Rai 2 "O anche no", una puntata da non perdere!

    Oggi 30 aprile su RAI 2 alle 00,30 circa e domenica 2 maggio in replica alle 09.10 circa va in onda il consueto appuntamento con “O anche no”, il programma dedicato all’inclusione e alla solidarietà realizzato con RAIDUE e RAI PER IL SOCIALE.
     
    Paola Severini Melograni intervista Maria Chiara Andriello, la responsabile dell’Accessibilità di Rai Pubblica utilità che ci racconta il lavoro delle LIS Performer, che traducono i programmi nella lingua dei segni con modalità artistiche dando un grande contributo alla trasformazione della Rai in una televisione pubblica sempre più accessibile.
     
    Ascolteremo l'inno Rap contro il bullismo che la Fondazione Aquilone ha creato all’interno di RicreAttivamente, un doposcuola per adolescenti con disabilità .
     
    Trasmetteremo un frammento del documentario "Crip Camp: disabilità rivoluzionarie" diretto da Nicole Newnham e Jim LeBrecht e prodotto da Barack e Michelle Obama. Il documentario, che ha ottenuto la nomination all’Oscar, racconta utilizzando le riprese realizzate all’epoca, dell’esperienza che un gruppo di giovani disabili visse nel campeggio di Camp Jened, nel 1971. Da quella straordinaria esperienza nacque ius movimento di protesta che negli anni successivi permise ai disabili di conquistare molti diritti.
     
    Per il cooking show inclusivo vi portiamo al "Gustop" di Milano dove i ragazzi si cimentano nella ristorazione tra bar e catering.
     
    Da non perdere come sempre la musica dei Ladri di Carrozzelle, Stefano Disegni con le sue vignette satiriche, Rebecca Zoe De Luca con le notizie dal mondo dell’adolescenza e il “prestigiattore” Andrea Paris.
     
     

    O Anche No è scritto da Maurizio Gianotti, Giovanna Scatena e Paola Severini Melograni con la regia di Davide Vavalà.

     

    Potete comunque rivedere tutte le puntate e anche le stagioni precedenti su Raiplay.
    https://www.raiplay.it/programmi/oancheno

    SPECIALE GR PARLAMENTO "1 Maggio: L'Italia si cura con il lavoro"

    Oggi 1 maggio alle 14.30 sulle frequenze di Radio 1 Rai Gr Parlamento in onda uno speciale in occasione della Festa dei Lavoratori.
    il 1 maggio vengono ricordate tutte le lotte per i diritti dei lavoratori, originariamente nate per la riduzione della giornata lavorativa.
    In aggiunta al lavoro svolto con O Anche No lo scorso 3 dicembre in occasione della giornata internazionale delle persone con disabilità, siamo tornati a chiedere ai segretari generali dei sindacati cosa è cambiato per i lavoratori "speciali" e per tutto il resto delle persone colpite dalla pandemia.
    Inoltre vi raccontiamo le esperienze di alcune realtà che hanno fatto dell'inclusione la loro battaglia di vita: Chicco Cotto, Albergo Etico e Pizzaut.

    Ospiti di Paola Severini Melograni, Maurizio Landini, segretario generale CGIL, Luigi Sbarra, segretario generale CISL, Pierpaolo Bombardieri, segretario generale UIL, Francesco Paolo Capone segretario generale UGL, Don Andrea Bonsignori creatore di Chicco Cotto, Alex Toselli fondatore di Albergo Etico e Nico Acampora fondatore di Pizzaut.

    Il 1 maggio Maurizio Landini, sara' all'acciaieria AST di Terni;Luigi Sbarra, sara' all'Ospedale dei Castelli in localita' Fontana di Papa in provincia di Roma; Pierpaolo Bombardieri, sara' davanti alla sede Amazon di Passo Corese, in provincia di Rieti; mentre Capone terminerà a Milano un tour che lo ha visto girare per tutta l'Italia da Sud a Nord.

    Paola Severini Melograni sarà a Cassina De Pecchi dove insieme alla Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati parteciperanno alla riapertura di Pizzaut.

     

    Oggi Paola Severini Melograni su "Tutta la citta ne parla" ore 11.00

    Oggi alle 11.il nostro direttore Paola Severini Melograni sarà su Radio 3 nella trasmissione "Tutta La Città ne Parla" in onda alle 11:00. in occasione del 1 maggio festa dei lavoratori. Ascolta la diretta su https://www.raiplayradio.it/radio3/

     

    Sabato 1 maggio alle 14.30 sulle frequenze di Radio 1 Rai Gr Parlamento in onda uno speciale in occasione della Festa dei Lavoratori.
    il 1 maggio vengono ricordate tutte le lotte per i diritti dei lavoratori, originariamente nate per la riduzione della giornata lavorativa.
    In aggiunta al lavoro svolto con O Anche No lo scorso 3 dicembre in occasione della giornata internazionale delle persone con disabilità, siamo tornati a chiedere ai segretari generali dei sindacati cosa è cambiato per i lavoratori "speciali" e per tutto il resto delle persone colpite dalla pandemia.
    Inoltre vi raccontiamo le esperienze di alcune realtà che hanno fatto dell'inclusione la loro battaglia di vita: Chicco Cotto, Albergo Etico e Pizzaut.

    Ospiti di Paola Severini Melograni, Maurizio Landini, segretario generale CGIL, Luigi Sbarra, segretario generale CISL, Pierpaolo Bombardieri, segretario generale UIL, Francesco Paolo Capone segretario generale UGL, Don Andrea Bonsignori creatore di Chicco Cotto, Alex Toselli fondatore di Albergo Etico e Nico Acampora fondatore di Pizzaut.

    Il 1 maggio Maurizio Landini, sara' all'acciaieria AST di Terni;Luigi Sbarra, sara' all'Ospedale dei Castelli in localita' Fontana di Papa in provincia di Roma; Pierpaolo Bombardieri, sara' davanti alla sede Amazon di Passo Corese, in provincia di Rieti; mentre Capone terminerà a Milano un tour che lo ha visto girare per tutta l'Italia da Sud a Nord.

    Paola Severini Melograni sarà a Cassina De Pecchi dove insieme alla Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati parteciperanno alla riapertura di Pizzaut.


    Per contattare la redazione dei programmi, che si potranno scaricare in podcast dal sito di Radio Rai Gr Parlamento, scrivete a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

    UILDM incontra il Presidente Sergio Mattarella

    Una delegazione di UILDM – Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare sarà ricevuta oggì lunedì 3 maggio alle ore 12 al Palazzo del Quirinale dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

     

    L’incontro “apre” i festeggiamenti per i 60 anni dell’Unione Italiana alla Distrofia Muscolare, fondata a Trieste il 22 agosto 1961 da Federico Milcovich, per dare voce all’impegno delle donne e degli uomini che lottano contro le malattie neuromuscolari e per i diritti delle persone con disabilità.

    UILDM è la prima associazione nata in Italia a sostegno delle persone che convivono con queste patologie. Da 60 anni si impegna per l’inclusione sociale delle persone con disabilità, attraverso l’attività delle sue 66 Sezioni locali che offrono servizi di Segretariato sociale e di assistenza medico-sanitaria e riabilitativa, promuovendo iniziative per l’abbattimento delle barriere culturali e architettoniche, con un’attenzione particolare alla persona e ai suoi bisogni. Tra i suoi obiettivi la promozione della ricerca scientifica e l’informazione sulle distrofie muscolari progressive e sulle altre patologie neuromuscolari.

     

    La delegazione UILDM sarà composta dal presidente nazionale Marco Rasconi, dalla vice presidente Stefania Pedroni e dai consiglieri nazionali Anna Mannara e Enzo Marcheschi.

     

     

    UILDM nasce nel 1961 con l’obiettivo di promuovere l'inclusione sociale delle persone con disabilità, attraverso l'abbattimento di ogni tipo di barriera, e sostenere la ricerca scientifica e l'informazione sulle distrofie e le altre malattie neuromuscolari. Ha una presenza capillare sul territorio grazie alle 66 Sezioni locali, i 3.000 volontari e i 10.000 soci, che sono punto di riferimento per circa 30.000 persone. UILDM svolge un importante lavoro in ambito sociale e di assistenza medico-riabilitativa ad ampio raggio, gestendo anche centri ambulatoriali di riabilitazione, prevenzione e ricerca, in stretta collaborazione con le strutture universitarie e socio-sanitarie.

    Il libro: Da bruco a farfalla Amarmi, amare, essere amata di Annalisa Lullo

    Please publish modules in offcanvas position.

    We use cookies

    Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.