Wed Oct 2021 - 08 54

Psichiatri: con 'Mio fratello, mia sorella' cade tabù schizofrenia

Written by AngeliPress

Psichiatri: con 'Mio fratello, mia sorella' cade tabù schizofrenia, per la prima volta al centro della storia troviamo l'impatto della schizofrenia e il suo impatto sulle famiglie.

In Italia sono 245 mila le persone che soffrono di schizofrenia, malattia a tratti ancora oscura che vede tra le cause una predisposizione genetica in aggiunta a condizioni di stress psicologico-ambientale e all'uso precoce di sostanze. Su Netflix, per la regia di Roberto Capucci, è arrivato il film "Mio fratello, mia sorella" che vede protagonisti Alessandro Preziosi e Claudia Pandolfi. Per la prima volta al centro della storia troviamo proprio la schizofrenia e il suo impatto nelle famiglie. La Società italiana di psichiatria (Sip), ha partecipato attivamente alla sua realizzazione prestando la consulenza scientifica per la sceneggiatura e per il training degli attori. Nelle scene, infatti, si parla apertamente di trattamenti farmacologici, interventi psicoterapeutici e riabilitativi e del ruolo determinante delle dinamiche familiari.

pubblicato in Notizie

Latest from AngeliPress

Cesvi presenta l’evento “Clima di speranza”, in diretta su Facebook, Youtube e Linkedin

Corridoi Umanitari per i profughi

Lavoratori disabili: Cgil, ingiusto eliminare assegno di invalidità

NU-SHU Le parole perdute delle donne

Povertà: Fondazione Marmo Onlus sostiene distribuzione alimenti di San Vincenzo de Paoli e CAI



Ambiente solidale

Oct 25, 2021

Cesvi presenta l’evento “Clima di speranza”, in diretta su Facebook, Youtube e Linkedin

Corridoi Umanitari per i profughi

Oct 25, 2021

Lavoratori disabili: Cgil, ingiusto eliminare assegno di invalidità

Oct 25, 2021

NU-SHU Le parole perdute delle donne

Oct 25, 2021

Povertà: Fondazione Marmo Onlus sostiene distribuzione alimenti di San Vincenzo de Paoli e CAI

Oct 25, 2021