Fri Nov 2022 - 12 24

Violenza sulle donne: uno al mese registrato nel 2022 al pronto soccorso dell'ospedale San Giovanni. Ma è solo la punta dell'icebreg

Written by AngeliPress

Nel 2020, anno del lockdown, i casi di aggressione e di incidenti domestici contro le donne di età compresa tra 15 e 60 anni sono stati rispettivamente dell’8% e del 27%, per un totale del 35% sui traumi in accesso al Pronto Soccorso  

“Nemmeno con un fiore”, l’evento organizzato dall’Azienda Ospedaliera San Giovanni Addolorata, ha aperto la settimana che celebra la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne del 25 novembre. 

Nel nostro Pronto Soccorso si sono registrati nel 2022, fino al 31 ottobre, 11 casi di violenza sessuale, ma è solo la punta dell’iceberg. Nel 2020 nel periodo di lockdown - ha dichiarato Maria Pia Ruggieri, Direttore del Dipartimento Emergenza Accettazione all’apertura dei lavori - i casi di aggressione e di incidenti domestici contro le donne di età compresa tra 15 e 60 anni sono stati rispettivamente dell’8% e del 27%, per un totale del 35% sui traumi totali. Nel 2021 sono stati il 6% e 23% mentre nell’anno precedente, il 2019, il 6% e il 22%”.   

Si sono svolti cinque tavoli tematici di approfondimento: la violenza sommersa che bussa alla porta del PS; l’accoglienza e la comunicazione nei servizi di emergenza per codificare il sommerso della violenza; la violenza di genere tra maternità e aborto; La violenza di genere nel mondo umanitario; la violenza nell’universo maschile. I lavori sono proseguiti con un momento di confronto tra professionisti e cittadini attraverso punti informativi polispecialistici per rispondere ai cittadini sui temi della prevenzione: 

  1. Le ostetriche incontrano le donne  
  2. L’interruzione di gravidanza e la contraccezione sicura  
  3. Conoscersi “in seno” 
  4. Osteoporosi: quella ladra silente  
  5. Il sangue per la vita, non contro  

“Il San Giovanni Addolorata ha da diversi anni attivato un percorso dedicato, rispettoso delle condizioni cliniche e psicologiche della vittima, durante il quale il personale sanitario si prende cura non solo delle lesioni fisiche ma anche di quelle più profonde psicologiche. In questi numeri – ha detto il Direttore Generale Tiziana Frittelli - ci sono sicuramente vittime di violenza fisica, domestica, che non dichiarano quanto subiscono. Il personale sanitario offre accoglienza, ascolto, disponibilità affinché la donna possa affidarsi, confidarsi, e uscire dal tunnel buio della solitudine”.  

Per tutta la settimana dedicata alla violenza contro le donne la Vela storica dell’antico ospedale si illuminerà di rosso per proiettare al cielo il colore simbolo di violenza.

Questo il video dei professionisti protagonisti dell'evento: https://youtu.be/n5WnTMWyBO0

pubblicato in Donne

Latest from AngeliPress

Martedì 6 dicembre dalle 15 e 30 nella Sala Litza Cittanova Valenzi al Maschio Angioino l’incontro “La creatività urbana tra memoria, dibattito e prospettive”

Una mostra d’arte per la Giornata della disabilità. Di Daniele Cardia

Disabilità. Le iniziative di Aisla Firenze per la Giornata Mondiale

Dichiarazione del Presidente Mattarella in occasione della Giornata Internazionale del Volontariato

Il viaggio di Lettori alla Pari continua



Cultura

Dec 05, 2022

Martedì 6 dicembre dalle 15 e 30 nella Sala Litza Cittanova Valenzi al Maschio Angioino l’incontro “La creatività urbana tra memoria, dibattito e prospettive”

Una mostra d’arte per la Giornata della disabilità. Di Daniele Cardia

Dec 05, 2022

Disabilità. Le iniziative di Aisla Firenze per la Giornata Mondiale

Dec 05, 2022

Dichiarazione del Presidente Mattarella in occasione della Giornata Internazionale del Volontariato

Dec 05, 2022

Il viaggio di Lettori alla Pari continua

Dec 05, 2022