...

Alessio Lucciarini

Il Pugilato come regola di vita

17 Mar 2021 - 04:00

MARVIN HAGLER ADDIO AL “MERAVIGLIOSO” DELLA BOXE. Articolo di Alessio Lucciarini

Il meraviglioso, come veniva definito da tutti gli appassionati di boxe, è morto. A darne la triste notizia, sua moglie. Aveva 66 anni e si trovava nel New Hampshire. 

Marvin Hagler non è  stato solo un pugile che come tanti altri ha lottato per emergere. Marvin ha rappresentato l’ultimo guerriero della “vecchia scuola”. Una generazione di campioni mondiali nati dalla povertà, che grazie al loro modo di combattere sono riusciti ad affermarsi fino a diventare leggendari. E’ proprio lo stile e il modo di interpretare i match che contraddistingue questa generazione. Marvin era questo, un pugile  mai domo, rappresentante unico di quell'epoca che voleva che il migliore era quello che esprimeva più’ coraggio e ferocia. 

Marvin Hagler nasce il 23 maggio 1954 a Newark (New Jersey). Nel 1967 si trasferisce con la famiglia a Brockton. E qui’ il suo destino...

Leggi tutto
31 Jan 2021 - 04:00

La crepa nel muro, un articolo di Alessio Lucciarini

Durante la nostra esistenza veniamo messi alla prova costantemente. Il modo in cui riusciamo ad elaborare le sconfitte, il grado di resilienza che mettiamo in atto e la qualità nelle vittorie che otteniamo, rivela qual’ è la nostra attitudine.

Nella boxe c’è un modo di dire che viene tramandato da maestro ad allievo come un mantra: “non è importante quante volte cadi, ma conta quante volte cadendo ti rialzi”

Il pugile lo conosce e lo fa intimamente suo fin dal momento in cui sale per la prima volta sul ring, ma in realtà il richiamo alla determinazione di questa affermazione, appartiene e unisce tutti gli sport.

Lo sportivo in generale, sa che non è facile vincere, che durante la sua carriera dovrà affrontare la sconfitta, anche quella più dolorosa ed avere sempre la volontà di rimettersi in gioco per riuscire a vincere di ...

Leggi tutto
05 Jan 2021 - 04:30

Autorevoli Editorialisti: BILLY MISKE L’EROE DI NATALE

1918 Saint Paul (Minnesota)

Il 24 enne Billy Miske si sta allenando al sacco. Tra un mese dovra’ affrontare un incontro davvero difficile. Il suo avversario sara’ Jack Dempsey, un giovane da un ruolino di marcia impressionante, capace di battere la maggior parte dei suoi avversari per KO.

Billy e’ un pugile emergente in grado di infiammare il pubblico con il suo modo di combattere che riflette il suo spirito indomabile.

Le loro strade inevitabilmente si sono incrociate.

Benche’ l’incontro non preveda l’attribuzione di una cintura, sara’ comunque uno spartiacque. Gli esperti sono convinti che il vincitore sara’ il futuro campione del mondo dei pesi massimi.  

Billy sta ultimando il suo allenamento quando improvvisamente cade a terra, svenendo. Il p...

Leggi tutto
18 Dec 2020 - 04:55

LEONE EFRATI, OGNI GIORNO un articolo di Alessio Lucciarini

Trastevere e le sue case che si fanno l’occhiolino. Piante dai colori accesi nei vicoli, compensano la bellezza di una fontanella o di una bottega. Mercati pieni di vita, oggi come ieri. Trastevere punto d’incontro di storie di uomini valorosi. Storie piene di umanita’ e coraggio come quelle accadute durante l’occupazione nazifascista. 

Il passato affiora nelle memorie tramandate da generazioni attraverso gesti, episodi e  oggetti che improvvisamente riemergono nei modi piu’ diversi.

Questo e’ il caso di una valigetta risalente al periodo della seconda guerra mondiale, ritrovata all’interno della palestra Audace, qualche tempo fa’. E’ il “sor Emilio” a ritrovarla in un vecchio magazzino pieno di cianfrusaglie.  All’interno di questa valigetta impolverata, poche cose: un paio di guantoni, dei scarpini, un caschetto e in una cucitura nel bordo, delle iniziali:  L.E. 

Ironia della sorte, e’ proprio Emilio ad ide...

Leggi tutto
01 Dec 2020 - 08:35

Il pugilato, la “Noble Art”.

Cosa rende il pugilato “noble art”? 

La risposta non è di facile intuizione, ma proverò a dare il mio personale contributo ripercorrendo i momenti significativi della sua storia,della metodologia e dei suoi valori. 

Attraverso la pratica volta al superamento dei propri limiti,  si fortificano elementi caratteriali quali principalmente: la determinazione e la volontà.

Quando ero un giovane praticante, “Noble art” significava per me avere a disposizione strumenti in grado di rendermi il più sicuro possibile della vittoria.

Oggi da maestro, penso che il concetto abbia un senso molto più ampio.

Collegati agli aspetti principali della boxe (atletismo, resistenza, l’equilibrio psico-dinamico), si saldano nel praticante, dei valori che sono insiti ne...

Leggi tutto