27 Gennaio 2021 - 05:00

    L'impegno di Renato Jona con la Comunità Ebraica. Un articolo di Fabio Marzari

    Scritto da
    Vota questo articolo
    (0 Voti)

    Renato Jona, genovese di nascita, ma veneziano per parte di nonni, è stato un importante dirigente d'azienda e parimenti ha portato e porta ancora avanti la sua attività di giornalista e scrittore. E' stato per 10 anni segretario della Comunità Ebraica di Venezia ed il suo infaticabile impegno si riversa in attività di conferenze e di testimonianze per raccontare l'assurdità delle leggi razziali, che egli stesso ha subito da bambino, con l'esclusione dalla scuola. Fa parte di ANPPIA associazione nazionale perseguitati politici italiani antifascisti, e con l'Associazione si è impegnato affinchè venisse modificata l'assurda norma che impediva ai perseguitati dal fascismo, ebrei e non solo, di accedere ad un assegno di benemerenza, in assenza di una certificazione che provasse l'effettiva persecuzione subita ( come se fosse possibile avere un certificato da parte del persecutore di aver eseguito la sua cattiva condotta secondo i canoni stabiliti per la cattiva condotta!)....e tale modifica è stata recepita da pochissimo dal nostro ordinamento.

    Letto 931 volte Ultima modifica il 25 Gennaio 2021 - 13:13

    Please publish modules in offcanvas position.

    We use cookies

    Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.