Fri Jun 2021 - 07 22

IL COI RICERCA VOLONTARI PER PROGETTI DI ODONTOIATRIA SOCIALE

Written by AngeliPress

La salute orale è un bene fondamentale per ogni individuo ed è al centro della salute generale di ciascuno, ma per chi vive in condizioni di marginalità e di indigenza spesso è anche un “lusso”, al quale si deve rinunciare laddove la risposta del Servizio Sanitario Nazionale non è sufficiente. COI - Cooperazione Odontoiatrica Internazionale dal 1993 è la prima associazione di volontariato odontoiatrico in Italia ad impegnarsi in programmi continuativi per lo sviluppo della salute orale, tra le marginalità in Italia e nei Paesi a basso reddito. Ne fanno parte Professionisti del dentale, medici, sanitari e volontari. 

Oggi COI opera perlopiù a Torino e in Piemonte, ma l’obiettivo della ONG, a un passo dal suo trentennale, è quello di ampliare i suoi progetti su tutto il territorio nazionale e internazionale. Per farlo occorre però una grande partecipazione, da qui l’appello lanciato dal COI a medici odontoiatri, igienisti e studenti e neo laureati in odontoiatria, affinché si avvicinino alla comunità dei volontari COI, prestando un po’ del loro tempo e delle competenze per ampliarne le attività in Italia e all’estero.

Spiega Giancarlo Vecchiati, past president COI: “In questa emergenza straordinaria le persone più deboli ed a basso reddito - giovani famiglie, anziani, disoccupati, migranti, disabili - sono diventate ancora più a rischio. Il Servizio Sanitario Nazionale è messo a dura prova, non riesce a rispondere alle innumerevoli richieste e le cure odontoiatriche sono una delle prime cose a cui si rinuncia quando non si riesce a mettere un piatto in tavola. Ci appelliamo a medici odontoiatri, assistenti igienisti, neo laureati o studenti affinché si uniscano alla comunità dei volontari COI e ci aiutino ad ampliare i nostri progetti, per dare accesso alle cure odontoiatriche alle fasce più fragili e garantire il diritto alla salute orale per tutti”. 

In 28 anni di lavoro COI ha realizzato progetti in Italia e in 19 paesi del mondo, coinvolgendo oltre 500 operatori locali ed assicurando un beneficio diretto a 500 mila persone. Gli operatori e i volontari di COI sono impegnati ogni giorno per rendere autonome le comunità più deboli e marginali nella cura della propria salute orale. Con i nostri progetti formiamo personale locale, forniamo tecnologie sostenibili, promuoviamo sin dall’infanzia le buone pratiche per prevenire le malattie della bocca. 

 

COI NEL MONDO - COI opera da 28 anni in Medio Oriente, Africa Sub Sahariana, Balcani ed Europa dell’Est, America Latina per garantire il diritto alla salute orale di base e alla salute globale e per ridurre le disuguaglianze attraverso interventi di cooperazione internazionale sostenibili nel tempo. 

Nonostante le difficoltà causate dalla pandemia COVID 19, il COI è riuscito a mantenere attivi i progetti di lungo periodo in Libano e in Burkina Faso. 

COI IN ITALIA - In Italia il COI è impegnato in progetti di odontoiatria sociale per cercare di rispondere alle sempre maggiori necessità delle comunità svantaggiate del nostro Paese. Attualmente COI ha all’attivo progetti pilota in Piemonte: in collaborazione con l’Osservatorio della Salute Orale delle Comunità Svantaggiate realizza un servizio di protesi sociale a Torino; svolge attività di prevenzione ed educazione alla salute orale e alla corretta alimentazione, di formazione e sensibilizzazione dell’opinione pubblica e di educazione alla salute nelle scuole e per minori in difficoltà a Torino e Biella; come membro del Coordinamento di Odontoiatria Sociale a Torino, COI partecipa attivamente alle attività della rete formata da organizzazioni del terzo settore e dalla Città di Torino per rafforzare i servizi di cure gratuite per le comunità svantaggiate del nostro Paese.

Inoltre, in collaborazione con l’Università degli Studi di Torino, COI ha istituito lo European Centre for Intercultural Training in Oral Health (ECITOH) per la ricerca, lo scambio interculturale e la formazione di volontari ed operatori odontoiatrici dei Paesi a basso reddito; COI tiene inoltre, dal 2006, il master universitario di I livello in “Salute orale nelle comunità svantaggiate e nei Paesi a basso reddito”. Il master, unico nel suo genere in Italia, prepara gli operatori ad inserirsi in attività lavorative o di volontariato nel campo della solidarietà e della cooperazione internazionale.

pubblicato in Notizie

Latest from AngeliPress

Storie di nuovi volontari: la rubrica di Cesvot

Il primo “food truck” gestito da persone con disabilità vince il premio “Cittadino Europeo 2021”

Le famiglie cambiano, il diritto cambia. Articolo di Paolo Cendon

Foligno: escursioni in zone fresche per combattere il caldo

Trani, “Memory Sharing: la condivisione dei ricordi”, il progetto che unisce giovani e anziani



Ultime

Jul 24, 2021

Storie di nuovi volontari: la rubrica di Cesvot

Il primo “food truck” gestito da persone con disabilità vince il premio “Cittadino Europeo 2021”

Jul 24, 2021

Le famiglie cambiano, il diritto cambia. Articolo di Paolo Cendon

Jul 24, 2021

Foligno: escursioni in zone fresche per combattere il caldo

Jul 24, 2021

Trani, “Memory Sharing: la condivisione dei ricordi”, il progetto che unisce giovani e anziani

Jul 24, 2021