07 Aprile 2021 - 05:00

    Bonus bici, detrazioni per i disabili: come funziona e chi può richiederlo

    Vota questo articolo
    (0 Voti)

    Bonus bici: tra le spese mediche detraibili nella dichiarazione dei redditi c'è anche la spese per bici elettriche o pedalata assistita. Ma soltanto per i disabili, chiarisce l'Agenzia delle Entrate. Una sorta di bonus riservato. Vediamo in dettaglio come funziona e chi può richiederlo.

    Per chi ha disabilità certificate, in caso di ridotte o impedite capacità motorie, la bici elettrica rientra tra le spese sanitarie detraibili al 19% per l’intero importo sostenuto, e senza tener conto della franchigia di 129,11 euro. Tutte le istruzioni su come funziona il bonus fiscale arrivano dall’Agenzia delle Entrate che, tramite la propria rivista online, si sofferma sui documenti necessari per beneficiare dell’agevolazione prevista ai sensi della legge 104. In vista dell’avvio imminente della stagione del modello 730 precompilato 2021, soffermiamoci di seguito sulle informazioni utili.

    Tra le spese sanitarie detraibili (articolo 15, comma 1, lett. c, del Tuir) rientrano dunque anche quelle riguardanti i mezzi necessari all’accompagnamento, alla deambulazione, alla locomozione e al sollevamento e per i sussidi tecnici e informatici rivolti a facilitare l’autosufficienza e le possibilità di integrazione delle persone con disabilità.
    Queste spese si assumono integralmente e, pertanto, la detrazione del 19% spetta sull’intero importo pagato (non soltanto sulla parte eccedente la franchigia di 129,11 euro, come previsto per altre spese sanitarie) e può essere fruita anche dal familiare che ha sostenuto la spesa del quale la persona con disabilità è fiscalmente carico.

    Chi può richiederlo?

    Coloro che presentano una minorazione fisica, psichica o sensoriale, stabilizzata o progressiva, certificata dalla Commissione medica istituita ai sensi dell’art. 4 della legge n. 104/1992, oppure da altre commissioni mediche pubbliche competenti a certificare l’invalidità civile, di lavoro, di guerra, eccetera. Come precisato nella circolare n. 19/2020, la detrazione spetta anche per l’acquisto di una bicicletta elettrica a pedalata assistita da parte di persone con ridotte o impedite capacità motorie permanenti.
    Per usufruire dell’agevolazione è necessario essere in possesso di due certificazioni:quella di invalidità o di handicap rilasciata dalla Commissione medica pubblica competente, dalla quale risulti la menomazione funzionale permanente quella rilasciata da un medico specialista della ASL, che attesti il collegamento funzionale tra la bicicletta con motore elettrico ausiliario e la menomazione.

    Please publish modules in offcanvas position.

    We use cookies

    Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.