Stampa questa pagina
01 Marzo 2021 - 05:16

Cuore e colori, un editoriale della nostra Gaia Simonetti

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

I colori li porta con sé, nella vita. Disegna la cornice di un nuovo giorno con i pastelli. “Il sorriso di un bambino è il colore più bello – mi dice – e se il sorriso è ritrovato è il dono più grande.” Ho incontrato da remoto Andrea Diottallevi. Ah, pardon, lo devo chiamare Claun Micciu. Proprio claun, scritto come si pronuncia. La sua è la storia di un uomo di cuore. Ha ascoltato il cuore e ha deciso di seguirlo. Ha dovuto fare un viaggio dentro di sé. Non ci sono state solo discese, ma tante salite. “La malattia di un bambino ti può fermare – racconta – ci sono stati momenti in cui era più facile scendere che salire le scale della corsia dell’ospedale pediatrico.” Ma non si è tirato indietro e ha fatto appello al suo “amico”, il sorriso, fedele alleato del naso rosso. “Se dovessi dire come è nato Claun Micciu- spiega – direi davanti a un manifesto che metteva in bella vista il logo dell’Associazione di clownterapia VIP Claun Ciofega Senigallia, con la data del corso base per poter prestare volontariato nelle corsie degli ospedali”. Quel corso è il regalo che si è fatto. Quello inatteso, inaspettato, che meraviglia. “Il coraggio mi ha accompagnato in questo ‘viaggio” – mi dice, e anche se siamo in video-conferenza, riesco a vedere la luce nei suoi occhi – e mi ha dato l’occasione unica e irripetibile di stare con me stesso e godermi tutte le emozioni che avrei potuto vivere con i bambini. Piansi, risi, usai le mani per accarezzare e gli occhi per vedere come non mi era mai capitato prima; all’interno di quella stanza, lasciai andare le paure. Volarono. Alla fine, tra le mani, mi misero un naso rosso, il rosso del cuore.” Da allora quel naso di plastica è sempre con me. Ha raccolto le incertezze, ma anche la forza e la bellezza dello stupore di un bambino. È stata un’opportunità. Grande. Claun Micciu mi saluta con un sorriso. È il sorriso di chi porta i colori.

AngeliPress

Ultimi da AngeliPress