02 Maggio 2021 - 05:00

    “Dove l’amore parla… più forte”. Il progetto della Piccola Missione per Sordomuti in Congo possibile grazie alla vendita gestita da REMAX Ideale

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    Leonardo Gestri, assistente immobiliare di REMAX Ideale Leonardo Gestri, assistente immobiliare di REMAX Ideale

    Da Firenze a Butembo nel segno della solidarietà verso coloro che partono indietro e che potrebbero restarci. Dalla vendita di un complesso immobiliare a Firenze prenderà vita un centro scolastico polivalente a Butembo, città della Repubblica Democratica del Congo con oltre un milione di abitanti. Grazie alla vendita di quegli immobili siti in via di Ripoli la Piccola Missione per i Sordomuti, fondata a Bologna dal Venerabile Don Giuseppe Gualandi nel 1872 e attiva in Italia, Filippine e Brasile, realizzerà una scuola speciale per bambini e bambine sordomute.  

    A rendere possibile la vendita che finanzierà la costruzione della scuola è stato Leonardo Gestri, assistente immobiliare di REMAX Ideale e da sempre impegnato nel sociale. Gestri è stato, infatti, presidente di UNITALSI Firenze per dieci anni: “Il mio incarico in UNITALSI mi ha permesso di mettermi nei panni di chi soffre e di aiutare concretamente tante persone. È un’esperienza che ti lascia dentro molto e che ti porti dietro per sempre. Anche per questo sono ben lieto di unire lavoro e solidarietà e di aiutare la Piccola Missione per i Sordomuti”. 

    L’iniziativa è volta a favorire la formazione e, grazie alla presenza di laboratori artigiani, l’autoimprenditorialità delle persone che, oltre a nascere in un contesto difficile, si trovano private dell’udito. Il sistema sanitario della Repubblica Democratica del Congo, fiaccato dalla guerra e dal terrorismo, è ancora carente, mentre le campagne vaccinali quasi del tutto assenti: questo si traduce in un aumento di malattie come rosolia, meningite, otiti causa di sordità. Da qui la scelta di aprire una struttura del genere a Butembo.  

    “La sordità è un handicap invisibile, isola i bambini e per questo dobbiamo intervenire, per ricostruire intorno al loro un mondo vivo e aperto. A maggior ragione in questi contesti di estrema marginalità” dichiara Padre Savino Graziano Castiglione Superiore Generale e Rappresentante Legale della Piccola Missione e già impegnato in precedenza, dal 1988 al 2001, nelle Filippine per un progetto analogo dedicato alle persone con sordità. 

    Please publish modules in offcanvas position.

    We use cookies

    Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.