21 Ottobre 2010 - 16:16

    Federanziani: "Cure odontoiatriche insostenibili"

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    Inserimento nei L.E.A. delle cure odontoiatriche

    FederAnziani ha scritto una lettera aperta al Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e per conoscenza ai ministri della Salute Ferruccio Fazio e dell�Economia e delle Finanze Giulio Tremonti per chiedere l�inserimento nei L.E.A. delle cure odontoiatriche, in subordinata l�istituzione di un fondo di garanzia per le cure odontoiatriche e di ortodonzia al quale le famiglie italiane possano accedere al credito con interesse zero.

    I beneficiari del prestito potranno restituire la somma con addebito direttamente in busta paga, con garanzia del datore di lavoro, o dall� INPS se pensionati. Questa in sostanza la proposta di FederAnziani.

    Le famiglie italiane non ce la fanno pi� a sostenere le spese relative alle cure odontoiatriche e odontotecniche � si legge nella nota - Recenti indagini rivelano che gli effetti della crisi economica sul rapporto degli italiani con la spesa per la salute si sono manifestati con particolare evidenza nel settore delle prestazioni odontoiatriche di ortodonzia e odontotecniche, traducendosi nella tendenza a rinviare le cure dentistiche, considerate prestazioni sanitarie meno urgenti. Ma la mancanza di prevenzione e controlli � alla base di complicazioni e problemi che comportano costi ancora pi� elevati. Una tale iniziativa consentirebbe di migliorare la qualit� della vita dei cittadini, di agire sulla prevenzione, riducendo gli elevati costi sociali legati alle patologie derivanti da una scarsa cura e igiene dentale, e infine di far emergere un significativo volume di fatturato odontoiatrico�.

    Alla luce di un quadro tanto grave FederAnziani ha lanciato un�iniziativa di sensibilizzazione volta a chiedere l�inserimento delle cure odontoiatriche e di ortodonzia gratuite nel Servizio Sanitario Nazionale.

    La campagna, condotta attraverso le strutture territoriali di FederAnziani, il Magazine online www.sanitaincifre.it e i principali social network, ha gi� racconto di migliaia di adesioni.

    Fonte: Ufficio Stampa Federanziani

    Ultima modifica il 21 Ottobre 2010 - 16:16

    Please publish modules in offcanvas position.

    We use cookies

    Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.