28 Marzo 2021 - 05:30

    Il libro della settimana. Prigione numero 5, di Zehra Doğan

    Scritto da
    Vota questo articolo
    (0 Voti)

    Il diario dal carcere dell’artista, attivista e giornalista, giovane donna condannata per un disegno. In libreria dal 1° aprile 2021.

    Prigione numero 5 (BeccoGiallo, 2021) è il risultato di un lavoro ostinato e creativo che ha trasformato quasi tre anni di reclusione in resistenza e lotta: una testimonianza unica e tragica, che uscirà in contemporanea mondiale in diversi paesi. I disegni che compongono Prigione numero 5, sono stati realizzati da Zehra Doğan nel periodo di detenzione a Dyarbakir, nella Turchia Orientale, dove l’autrice si trovava dopo essere stata condannata per aver pubblicato un disegno raffigurante la città distrutta di Nusaybin.

    L’autrice. Zehra Doğan è un’artista, attivista e giornalista curda, condannata nel 2016 a tre anni di reclusione dalle autorità turche per un disegno raffigurante la città curda di Nusaybin, situata al confine con la Siria, dopo il bombardamento dell’esercito turco. Le sue opere sono state esposte al Peace Forum di Basilea, al Drawing Center di New York, alla Tate Modern di Londra, al Museo di Santa Giulia di Brescia, al PAC di Milano, all’Opéra de Rennes e alla Biennale di Berlino. Nel 2020 ArtReview l’ha inserita tra i 100 artisti più influenti al mondo.

    Please publish modules in offcanvas position.

    We use cookies

    Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.