AngeliPress

    AngeliPress

    Infanzia, giochi, laboratori e  “libri sospesi” contro la povertà educativa

    Arriva a Firenze il progetto nazionale Ip Ip Urrà grazie alla Coop L'Abbaino, del consorzio Co&So, e al Consorzio Mestieri Toscana


    Pasti caldi preparati e distribuiti in strada ai senza dimora: è la nuova Cucina Mobile di Progetto Arca

    Attivo a Milano, il nuovo servizio fornisce sostegno alle persone fragili che vivono in strada e che non hanno accesso a cibo caldo, sano ed equilibrato, necessità ancora più urgenti in questo secondo lockdown per emergenza da Covid-19

     


     

     

    PREMIO PAESAGGIO: BANDO MIBACT PER PROGETTI DI VALORIZZAZIONE E SVILUPPO

    Un paesaggio non è solo una veduta sulla natura: mari, monti, un bel cielo, intervallati da belle costruzioni. È paesaggio l’insieme di questi elementi, ma lo è anche e soprattutto il loro rapporto con le popolazioni, che sulle coste di quei mari e sotto quei cieli vi abitano. È estetica ed affettività.

     

     


    ARCO ACUTO: a Venezia anche quest'anno la Castradina 2020

    Sabato 21 novembre nell'orto del Campanile a due passi dall'ingresso laterale della Chiesa dei Carmini o al Ponte delle Pazienze dalle 15:00 alle 18:00 l'associazione Arco Acuto preparerà per asporto la Castradina. il contributo raccolto sosterrà il CEPE che accoglie e forma come cittadini i bambini e i ragazzi delle favelas brasiliane a San Paolo e a Peruibe. 

    In allegato la locandina dell'evento


    YES MASK, LA CAMPAGNA INSTAGRAM ANTI-COVID DI FIGC E BAMBINO GESU’

    “I campioni portano la mascherina”. Si chiama Yes Mask ed è la campagna su Instagram dell’Ospedale Bambino Gesù per promuovere l’uso della mascherina. Alla campagna ha aderito la Federazione Italiana Gioco Calcio ed è nato Azzurri Mask, il filtro Instagram targato FIGC e OPBG, che vedrà coinvolti i calciatori delle Nazionali maschile e femminile.

     


    Addio a Renzo Gattegna, già presidente dell'Unione delle comunità ebraiche

    Nel Talmud  i rapporti che esistono tra il Creatore e le Sue creature sono concepiti come tra Padre e figli.Questa è una esortazione rabbinica"Sii forte come un leopardo,veloce come un aquila, agile come un cervo e possente come un leoneper eseguire le volontà del padre tuo che è nei cieli "Renzo Gattegna riuniva in sè tutte queste qualità e le ha messe al servizio della sua visione del mondo: inclusiva, tollerante, aperta, una visione che è anche la nostra.
    Renzo Gattegna è stato un grande italiano di religione ebraica. Uomo costruttore di ponti e di relazioni, tutte finalizzate al Bene Comune, che per lui era una scelta di campo e non una parola.
    Fino al 20 di novembre durerà il lutto stretto che la sua famiglia dovrà praticare ma, dopo quella data sarebbe bello che il mondo Ebraico, la politica,la società civile,non solo nella sua roma, lo ricordasse con un evento, anche se oggi non lo possiamo ancora programmare in presenza a causa del Covid che ce lo ha portato via.
    Renzo Gattegna era sempre stato un membro attivo della comunità Ebraica romana: nel 2002 entra come consigliere a far parte dell'UCEI e nel 2006 viene nominato Presidente. 
    Verrà riconfermato nel 2012 fino al 2016 quando, volendo lasciare spazio ai giovani, non ripresentò la propria candidatura (altrimenti possiamo affermare che sarebbe stato nuovamente eletto).
    Renzo Gattegna è riuscito a conciliare il suo impegno di civil servant per la sua comunità e contemporaneamente per lo stato italiano. Il presidente Mattarella lo ha definito "faro per tutta la nostra società".
     Noi di Angelipress abbiamo avuto modo di conoscerlo e frequentarlo ed apprezzare le sua qualità umane e la sua estrema competenza nel lavoro.
    Ci uniamo al cordoglio dell'UCEI e dell'Unione romana ebraica  e abbracciamo la sua famiglia, la straordinaria moglie Ilana e i suoi due figli Roberto e Daniel. 
    Renzo Gattegna è stato  un vero amico e interlocutore del mondo cattolico e della tavola Valdese. 
    La redazione di angelipress ha inviato alle rappresentati delle istituzioni ebraiche Noemi Di Segni e Ruth Dureghello espressioni del nostro enorme dispiacere. 
    Che il suo ricordo sia di benedizione. 

    Curare tutti, tutti insieme - un laboratorio di idee e proposte per il dopo Covid-19

    Dibattito 12-13 novembre: "Quello che abbiamo vissuto e che ancora stiamo vivendo è soprattutto il tempo del Covid con le tragiche conseguenze in vite umane e con un Ssn sotto stress nella gestione dell’emergenza."

     


    Innovazione: mobilità urbana, al via il secondo bando UE rivolto alle start up

    Aperte le candidature dell'Accelerator Programme di EIT Urban Mobility

     

     


     

    Sos Villaggi dei Bambini: "Manteniamo le scuole primarie aperte contro le diseguaglianze"

    A fronte della nuova ondata pandemica e delle conseguenti misure che il Governo si appresta a varare con il nuovo Dpcm, SOS Villaggi dei Bambini auspica che i provvedimenti che saranno emanati da Palazzo Chigi e dalle Regioni tengano fermamente al centro il miglior interesse dei bambini, affinché la tutela dei loro bisogni, della loro salute e del benessere psicofisico, restino prioritari in questa nuova drammatica fase. 


    “Camminare per la Vita” 2020, consegnato il ricavato di 25mila euro a Città della Speranza

    Svelata la targa di uno strumento utile alla ricerca sull’ernia diaframmatica congenita infantile

    Venticinquemila euro a ulteriore sostegno della ricerca su una rara malattia congenita infantile: l’ernia diaframmatica. L’assegno è stato consegnato stamani dal team di “Camminare per la Vita” a Fondazione Città della Speranza, presso l’Istituto di Ricerca Pediatrica (IRP) a Padova. Presenti gli organizzatori della manifestazione che, da quattro anni consecutivi, ogni settembre anima il cuore di Treviso nel segno della solidarietà: la plurimedagliata campionessa di sci Deborah Compagnoni, Paolo Ruggiu, Rossana Bollero, Stefano Camarotto, Claudio Lucadamo, Giuseppe Russo, Marco Vatteroni e Antonella Gasparotto, volontaria e consigliera di Città della Speranza. In rappresentanza di quest’ultima anche il fondatore Franco Masello, la direttrice scientifica di IRP Antonella Viola e la ricercatrice responsabile del progetto di ricerca sull’ernia diaframmatica congenita, la dottoressa Martina Piccoli.

     

    Please publish modules in offcanvas position.

    We use cookies

    Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.